Difese immunitarie: cosa sono e come fortificarle

Numerosi fattori quali stress, freddo e in generale una vita sregolata possono compromettere le difese immunitarie e di conseguenza esporre il nostro organismo ad agenti infettivi come virus, batteri, funghi e parassiti. L’importante, come sottolineiamo sempre, è giocare d’anticipo prevenendo il danno. 

In questo caso l’obiettivo è quello di fortificare il proprio corpo attraverso una corretta alimentazione, uno stile di vita sano e l'utilizzo di integratori.

Cos’è e a cosa serve il sistema immunitario?

Immagina che l’organismo umano corrisponda ad una città, con la sua vita e le sue dinamiche, e che con una certa continuità questa venga assediata da eserciti nemici. Ma non solo. La storia insegna che spesso le minacce provengono dall’interno: rivolte, tradimenti ecc.. Benissimo, tutti questi pericoli rappresentano agenti esterni quali ad esempio virus, batteri e parassiti, e patologie interne come le cellule tumorali e alcuni malfunzionamenti. Di conseguenza, le difese immunitarie saranno le mura, l’esercito e in generale ogni meccanismo difensivo.

Per costruire le sue forze, il sistema immunitario si avvale di numerosi “soldati”: organi e tessuti quali pelle, linfonodi, milza, tonsille, midollo osseo, timo; ma anche glicoproteine (anticorpi) e cellule come i globuli bianchi (monociti, linfociti e granulociti).

Come aumentare le difese immunitarie?

Come accennato precedentemente, le difese immunitarie vengono indebolite da diversi fattori: stress, patologie come il raffreddore, umidità, primi freddi, cambi di stagione, esposizione prolungata ai raggi solari, utilizzo eccessivo di antibiotici, ritmo sonno-veglia irregolare, sedentarietà, vecchiaia, stress fisico e un’alimentazione scorretta.

Quindi, come aumentare le difese immunitarie?

Un'ottima partenza è certamente la scelta di uno stile di vita sano, in questo modo non solo il sistema immunitario ma anche organi, sistemi e apparati del nostro corpo funzioneranno meglio.

Innanzitutto bisogna seguire una dieta appropriata: la limitazione di cibi ricchi di grassi saturi e il consumo frequente di frutta e verdura (ricche di vitamina C), yogurt e cereali con aggiunta saltuaria di fermenti lattici vivi, sono i primi passi verso una corretta alimentazione. Poi bisognerebbe svolgere con regolarità l’attività fisica, ma sempre senza eccedere troppo, e di conseguenza monitorare il proprio peso corporeo mantenendolo entro i parametri indicati per non risultare né sovrappeso né sottopeso.

Un altro consiglio importantissimo è limitare il più possibile l’assunzione di alcol poiché, come ormai è noto a molti, reca gravi danni alla salute e debilita in maniera significativa il sistema immunitario. Stesso discorso per il fumo.

Si raccomanda poi di dormire almeno 7-8 ore a notte: un sonno ridotto aumenta infatti sensibilmente il rischio di contrarre infezioni. È necessario anche mantenere una corretta igiene personale e monitorare regolarmente la pressione sanguigna.

Tuttavia, qualora non dovessero bastare questi accorgimenti, sarebbe meglio rivolgersi a specifici integratori alimentari.

Integratori per difese immunitarie

Premettendo che è compito del medico curante o del farmacista di fiducia indicare quali sono gli integratori per difese immunitarie più adatti, a seconda alle esigenze di ciascuno, a seguire faremo comunque un breve excursus sui prodotti in media più utilizzati quando si rilevano le difese immunitarie basse.

Gli adattogeni (Ginseng, Rodiola rosea, Eleuterococco, Withania somniferi), ovvero erbe di diversa provenienza che grazie alle loro proprietà (antiossidanti, immunostimolanti, rilassanti e tonificanti) rinvigoriscono la capacità di adattamento dell’organismo nonché la sua tolleranza a tutto quell’insieme di potenziali rischi, esterni e interni.  

Gli immunostimolanti (ad esempio i funghi medicinali, la Papaya e l’Echinacea), ovvero piante/frutti, che rafforzano o modulano il sistema immunitario.

I probiotici, chiamati anche “batteri e lieviti buoni”, sono in grado di popolare l’intestino regolandone gli equilibri interni. Ma un uso scriteriato può causare, invece che un beneficio alla flora batterica, una vera e propria alterazione del microbiota (una disbiosi). Anche gli integratori a base di Lattoferrina sono ideali in particolar modo per combattere le infezioni virali.

Infine, due gruppi vitaminici: la vitamina D e le vitamine del gruppo B. La prima, liposolubile, è direttamente interessata nella regolazione del ciclo cellulare, del sistema immunitario e nel metabolismo osseo; le seconde sono invece indispensabili al metabolismo energetico.

Per sostenere le difese immunitarie bambini sono particolarmente indicati integratori a base di pappa reale e integratori di fermenti lattici per ripristinare la flora batterica intestinale.

I nostri farmacisti consigliano

I nostri farmacisti consigliano i seguenti integratori difese immunitarie:

IMMUNOtab 20 Cpr

IMMUNOtab 20 Cpr

 

€ 12,50

ACQUISTA

DIFESA junior 45 Pesciolini Masticabili

DIFESA junior 45 Pesciolini Masticabili

 

€ 16,50

ACQUISTA

Immunostimolante 10 Flacconcini

Immunostimolante 10 Flacconcini

Prezzo di listino: € 14,90

€ 7,99

ACQUISTA

Lattoferrina e Quercitina - Covalt

Lattoferrina e Quercitina - Covalt

 

€ 14,90

ACQUISTA

Ma anche:

Immunofluid 200 ML

Immunofluid 200 ML

 

€ 14,50

ACQUISTA

Vitamina C 1000 Timed Release 100 Compresse Barattolo

Vitamina C 1000 Timed Release 100 Compresse Barattolo

 

€ 21,90

ACQUISTA

Immunoval 30 Cpr

Immunoval 30 Cpr

Prezzo di listino: € 25,00

€ 20,00

ACQUISTA

Compresse Masticabili

Compresse Masticabili

 

€ 12,90

ACQUISTA