Assistenza clienti
+39 051956133
Campioncini omaggio
per i nostri clienti
Pagamenti sicuri
e facili
Spedizione gratuita
in tutta Italia

Tosse? Raffreddore? Febbre? Basta!

Con l’arrivo del nuovo anno, l'ultima cosa con cui vogliamo iniziarlo è con l'influenza.

Cosa fare allora? Oltre a capire quali sono i rimedi, approfondiamo anche l'aspetto delle cause, perchè ricordate che prevenire è sempre meglio che curare!

Come ci ammaliamo? Come prendiamo la febbre?

Il freddo dell'inverno non è un bell'alleato per il raffreddore e la febbre, ma la causa maggiore dell'influenza sono gli sbalzi termici!

I luoghi chiusi infatti presentano temperature molto elevate, soprattutto se le confrontiamo con quelle che stanno al di là della nostra finestra! Il continuo passare da una temperatura all'altra non è di certo un toccasana per la salute.

Inoltre d'inverno, trascorrendo molto più tempo all'interno di luoghi chiusi, è più facile la trasmissione di virus.

Altra causa che molte volte non viene presa in considerazione è lo stress. Lo stress infatti, rende il nostro corpo molto più vulnerabile al virus dell'influenza e questo periodo generalmente, è uno dei più stressanti dell'anno!

Fondamentale per non essere colpiti dal raffreddore o dalla febbre è non avere le difese immunitarie basse; queste infatti ci proteggono da ogni tipo di virus. I bambini e gli anziani hanno le difese immunitarie più basse, motivo per cui sono più soggetti ad ammalarsi.

Detto questo, quali sono i sintomi che ci inducono a prendere il termometro tra le mani?

Quali sono i sintomi che accompagnano la febbre alta?

I sintomi che riscontriamo più frequentemente insieme alla febbre sono:

  • Spossatezza generale
  • Mal di testa
  • Sudorazione
  • Brividi, fino a battere i denti
  • Nausea e in alcuni casi anche vomito
  • Volto arrossato
  • Dolori muscolari.

Nel caso di febbre molto alta invece, e per febbre molto alta si intende con una temperatura di 40 gradi o superiore, i sintomi possono essere:

  • Allucinazioni
  • Stato confusionale
  • Convulsioni.

Nel caso in cui la febbre non dovesse scendere, non c’è da allarmarsi. L’iperpiressia infatti non è sempre pericolosa. Bisogna fare molta attenzione nel caso in cui ad averla siano bambini o neonati, perché questa può portare a conseguenze assolutamente evitabili, ecco perché ti consigliamo di contattare immediatamente il proprio pediatra. Nel caso di adulti invece, se questa è elevatissima e prolungata è sempre buona norma contattare il proprio medico, ma nel caso di un’alterazione della temperatura lieve, consigliamo di limitarla grazie all’assunzione di farmaci antipiretici e l’applicazione di spugnature e bagni di acqua tiepida.

I segreti della nonna per far scendere la febbre

Come far abbassare la febbre quindi? Innanzitutto l’alimentazione è molto importante. Alimentarsi in maniera diversa rispetto a tutti i giorni infatti è uno dei rimedi della nonna per far abbassare la temperatura. In caso di febbre molto alta consigliamo l’assunzione di:

  • Cibi leggeri, possibilmente in bianco, conditi al massimo con un goccio di olio d’oliva, così da avere una corretta dose di calorie, senza affaticare però l’organismo durante la fase digestiva.
  • Liquidi, che siano essi sotto forma di tè, tisane, camomilla, ma anche sotto forma di brodi vegetali, passati di verdura o spremute di agrumi.
  • Frutta e verdura di stagione, le quali apportano la giusta quantità di vitamine e sali minerali.

Altri consigli in caso di febbre sono:

  • Bere molto: grazie all’assunzione della giusta dose di liquidi infatti, riusciremo ad eliminare più velocemente le tossine grazie alla sudorazione, per regolare anche la temperatura corporea.
  • Riposo: oggigiorno si sa, anche con la presenza di qualche linea di febbre, si continua a lavorare come se niente fosse. Tuttavia però il riposo favorisce la guarigione, poiché le energie saranno impiegate per curare il problema che ha generato l’innalzamento della temperatura. In caso di febbre, consigliamo di riposare in un ambiente fresco, ben arieggiato, coperti ma non eccessivamente.
  • Astenersi dal consumo di alcol e fumo.

Rimedi naturali contro la febbre

Quindi come far scendere la febbre velocemente? Esistevano già ai tempi dei popoli antichi, alcuni rimedi naturali per far abbassare la febbre. Famoso all’epoca era l’estratto di corteccia di salice, utile per curare febbre, mal di testa e reumatismi. Ai giorni nostri sarebbe abbastanza arduo attendere i tempi lunghi di guarigione con i rimedi naturali, ecco perché sono stati creati dei farmaci che ci permettono di recuperare salute molto più rapidamente. I farmaci utili per far abbassare la febbre sono detti antipiretici e abbiamo l’Aspirina, che con il suo principio attivo l’acido acetilsalicilico, ha anche proprietà analgesiche, antinfiammatorie e antipiretiche, allevia i dolori e le infiammazioni. 

La più utilizzata per abbassare la febbre è la Tachipirina, un analgesico antipiretico che con il suo principio attivo il paracetamolo, aiuta a placare la percezione del dolore da parte dell’organismo. Pensa che le nonne ci avrebbero consigliato di strofinare il corpo con un panno bagnato di alcol, ma noi non lo consigliamo affatto. Assumendo farmaci chiamati FANS, la guarigione sarà sicuramente più sicura e molto più immediata.

Se hai febbre alta quindi, oltre a contattare il tuo medico di famiglia, prenditi cura di te con una buona dose di riposo, mangiando verdure fresche, assumendo vitamina C e facendo dei bagni caldi, che ti permetteranno di abbassare la temperatura corporea molto più rapidamente.

I consigli dal nostro laboratorio

Consigli sul come far scendere la febbre, sono:

FLU C 500 20 Cpr Effervescenti

FLU C 500 20 Cpr Effervescenti

 

€ 11,50

ACQUISTA

Tachipirina 30 Cpr 500 mg

Tachipirina 30 Cpr 500 mg

 

€ 5,50

ACQUISTA

VIT•C 500 complex 20 Compresse

VIT•C 500 complex 20 Compresse

 

€ 9,80

ACQUISTA

VIT•C 1000 20 Compresse Effervescenti

VIT•C 1000 20 Compresse Effervescenti

 

€ 6,50

ACQUISTA